TTIP Brussels Belgium

I raid aerei colpiscono le casse del ISIS Sharia, in fumo 800 milioni di dollari dello Stato islamico ] [ CHI: CIA NATO ERDOGAN bestia: Satana, SALMAN Allah SHARIA SpA FED: Talmud: Corporations Neocons Aipac: HANNO DATO tutti QUESTI SOLDI?

Cristiani perseguitati [ la LEGA ARABA è ancora nei delitti del MEDIOEVO, non è ancora entrata nel concetto dello Stato LAICO, ma, ONu ha detto che lei SHARIA è un assassino seriale che non deve rispettare i diritti umani! ] OVVIAMENTE, OCCIDENTE È EVOLUTO DARWIN BESTIA OBAMA: A SODOMA GENDER TUTTO È AMALE ANCHE L'AMORE:PERCHÉ È DIVENTATO SECOLARE, MATERIALISTA, NICHILISTA, RELATIVISTA, ANARCOIDE, CAPITALISTA, MASSONE: PER LUI: IL FARISEO USURAIO: LA VITA UMANA NON È PIÙ SACRA: QUINDI I MARTIRI CRISTIANI E GLI ISRAELIANI POSSONO ANCHE TUTTI MORIRE! In molte parti del mondo la libertà religiosa è a rischio. In particolare nel Medio Oriente sotto la scure del Califfato. http://www.avvenire.it/Dossier/Cristianofobia/Pagine/default.aspx

SONO TANTI I DETRATTORI E I CALUNNIATORI della #CINA NEL Bildenberg #NWO! NO! LA CINA STA SEGUENDO lo Stato laico e gli INSEGNAMENTI DI UNIUS REI (LIBERA CHIESA IN LIBERO STATO) PIÙ DI CHIUNQUE ALTRO! LA CINA NON È OSTILE ALLE RELIGIONI, MA, DEVE IMPEDIRE CHE PRENDANO IL CONTROLLO sociale e POLITICO in maniera scompaginante! 28/04/2016. CINA. Xi Jinping e le religioni: il Partito le deve guidare con “efficacia” e “con la forza” Il prof. John Mok Chit Wai, dell’Università cinese di Hong Kong, mette in luce le intenzioni del presidente Xi verso le religioni. Nessuno spazio alle fedi, senza sottomissione al Partito. Per alcuni è l’inizio di una “Seconda Rivoluzione culturale” per decimare le religioni”. 28/04/2016 - CHINA ... Xi Jinping y las religiones: el Partido las debe guiar con “eficacia” y “con la fuerza”. El prof. John Mok Chit Wai, de la universidad china de Hong Kong, pone en luz las intenciones del presidente Xi hacia las religiones. Ningún espacio a los credos, sin la sumisión al Partido. Para algunos es el inicio de una “Segunda Revolución cultural” para decimar las religiones”.

#Benjamin #Netanyahu ] non mi deludere [ poiché, la comunità internazionale: NATO USA, regime #Bildenberg, sharia il NAZISMO, SpA, FED, AIPAC, Farisei satanisti massoni, loro mentono su tutto: ed hanno deciso di togliere il terreno vitale sotto i piedi di ISRAELE e dei martiri cristiani? POI, NOI PER DIFENDERE ISRAELE: NOI inizieremo a dire la VERITÀ SU TUTTO, anche perché, continuare a mentire, non sarà per noi una condizione maggiormente favorevole a quella di iniziare a dire la Verità!

Benjamin Netanyahu ] ho deciso di non pubblicare più su https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion tutte le notizie che, sempre continuo a pubblicare su blogger, pubblicherò, in youtube le notizie più importanti soltanto.. IL NUOVO ORDINE MONDIALE PER PAURA ED HA CAMBIATO STRATEGIA: PERCHÉ SI SENTE SCRICCHIOLARE IL TERRENO SOTTO I PIEDI.. ED OVVIAMENTE È UNIUS REI LA SUA PIÙ GRANDE MINACCIA! USA, Corte Suprema autorizza servizi segreti a bucare qualsiasi computer nel mondo 29.04.2016. Secondo la sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti, i tribunali distrettuali potranno autorizzare gli organi competenti a bucare qualsiasi computer per accedere ai suoi dati, anche se si trova all'estero.
La Corte Suprema americana ha approvato gli emendamenti per i quali i tribunali possono autorizzare gli investigatori ad avere accesso a qualsiasi computer, compresi quelli all'estero, scrive la "Reuters".
In base alla vecchia legislazione, i tribunali potevano autorizzare l'hacking dei computer solo nel loro territorio della loro giurisdizione.
Il presidente della Corte Suprema John Roberts ha già inviato la sentenza al Congresso, che entro il 1° dicembre dovrà approvare le corrispondenti modifiche.
Tuttavia, se i legislatori non modificheranno le leggi federali, la decisione della Corte Suprema entrerà in vigore automaticamente.
Nel 2013 il Dipartimento della Giustizia aveva insistito sugli emendamenti, caratterizzandoli come "cambiamenti di lieve entità". Tuttavia, le organizzazioni a difesa dei diritti civili e Google, rileva l'agenzia, si erano opposti a questa iniziativa.
Secondo loro, l'FBI potrà ora effettuare massicci attacchi hacker sulle reti di computer.
http://it.sputniknews.com/mondo/20160429/2576160/hacking-sicurezza.html#ixzz47Df5x4Mx
==============

#ARABIA #SAUDITA DEVE COLLABORARE POSITIVAMENTE PER LA SOLUZIONE DI QUESTO OMICIDIO REGENI, DATO CHE SONO LORO CHE HANNO #UCCISO GIULIO #REGENI, ED HANNO MESSO #EGITTO NELLA #MERDA! ] [ ROMA, 29 APR - "Per noi il ritorno alla normalità delle relazioni con l'Egitto dipende da una collaborazione seria" sul caso Regeni: lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni nel corso di un'intervista a Radio Rai. "Purtroppo la nostra pressione, la nostra ricerca di verità non ha avuto risposte soddisfacenti", ha aggiunto. "La Procura di Roma ha inviato una nuova rogatoria e so che ci sono in corso dei contatti di nuovo tra le procure", ha proseguito il ministro. "Mi auguro che l'attività del procuratore Pignatone della Procura di Roma possa riannodare, riavviare qualche contatto utile, ma nel frattempo noi manteniamo una posizione di insoddisfazione", ha aggiunto.

Mosca condanna l'invio di truppe USA in Siria: PERCHÉ ABUSIVE ED ILLEGALI: ma, Il presidente statunitense OBAMA ha chiarito che i militari americani non prenderanno parte ai combattimenti, ma saranno impegnati nell'addestramento delle forze locali: turche saudite egiziane e giordane: e tutta la galassia dei suoi morti e stramorti che si chiama Daesh CIA Salman è tutto sharia: il nazismo!
========

Deputato pro-curdi attacca Erdogan, wrestling al parlamento turco. Mecliste AKP'lilerle Hdp'lilerin Tekme Tokatlı İnanılmaz Kavgası. http://it.sputniknews.com/politica/20160429/2575798/turchia-rissa.html 29.04.2016(aggiornato 13:41 29.04.2016) URL abbreviato 137673. Rissa nel parlamento turco, dopo che un deputato dell'opposizione aveva lanciato una dura accusa al governo, accusando Erdogan di fomentare il terrore all'interno del paese e nel Kurdistan. Il deputato del DNP — Partito Democratico dei Popoli — Ferkhat Encu — ha preso la parola accusando il governo di aver instaurato un regime del terrore nel Kurdistan settentrionale (regione del sud-est della Turchia al confine con la Siria e l'Iraq). Le sue parole hanno mandato su tutte le furie alcuni membri del partito governativo il PSP che hanno più volte interrotto il collega, insultandolo. A breve dalle parole sono passati ai fatti e ne è nata una rissa che ha coinvolto almeno 30 dei presenti, donne comprese.
Il Partito Democratico dei Popoli è una formazione di sinistra turca che difende attivamente i diritti delle minoranze nazionale nel paese, specialmente quella curda.
http://it.sputniknews.com/politica/20160429/2575798/turchia-rissa.html#ixzz47DjIaQor
==============

la tragedia UCRAINA è un GOLPE DI CECCHINI CIA: un crimine internazionale che OCCIDENTE REGIME BILDENBERG ha consumato per intero tutto da solo per la estensione della NATO: impero ROTHSCHILD SPA FED FMI! Mentre, in Siria lo ha consumato con la complicità della LEGA ARABA, poi, non possiamo SPERARE CHE IN ONU POSSA ALBERGARE ED ESSERE ACCOLTA LA VERITÀ! ECCO PERCHÉ I POPOLI CONTINUERANNO AD ESSERE SCHIAVI! ONU, Washington e Londra bloccano dichiarazione della Russia sull'Ucraina. 29.04.2016( I membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite non hanno raggiunto il consenso su una bozza proposta da Mosca relativa all'attuazione degli accordi di Minsk e agli eventi tragici di Odessa del 2 maggio 2014: il rappresentante della Russia Vitaly Churkin ha attribuito la responsabilità della bocciatura agli Stati Uniti e al Regno Unito.
La Russia aveva presentato un documento al Consiglio di Sicurezza dell'ONU nella giornata di ieri. Nella bozza Mosca esortava le Nazioni Unite a ribadire la necessità di rispettare gli accordi di Minsk e a manifestare interesse per far luce sulla tragedia di Odessa del 2 maggio 2014.
Durante la sessione Vitaly Churkin ha rilevato che in 24 ore è pervenuta solo la reazione della delegazione ucraina, che aveva definito la bozza inaccettabile. Il diplomatico russo si era rivolto ai membri del Consiglio di Sicurezza con la proposta di prendere in considerazione ed adottare una dichiarazione comune.
La rappresentante permanente presso le Nazioni Unite degli USA Michele Sison ha affermato che Washington sarebbe stata disposta a lavorare sul documento se avesse riflettuto la situazione generale in Ucraina, che, secondo lei, sarebbe peggiorata per le azioni della Russia. A sua volta il rappresentante del Regno Unito ha osservato che nel documento proposto da Mosca non sono menzionati il caso della soldatessa ucraina Nadia Savchenko, condannata per l'omicidio di 2 giornalisti russi, così come la questione della Crimea.
Conseguentemente la proposta russa è stata respinta. Come riferito da Churkin ai giornalisti dopo la discussione, "gli americani e gli inglesi senza pudore hanno impedito di adottare la dichiarazione per la stampa che abbiamo proposto". "Quando gli americani cominciano a dire:" questo no, quello no" è ridicolo. Perché ci sono diverse misure da realizzare. Gli Stati Uniti non hanno preso parte all'elaborazione delle misure", — ha evidenziato il diplomatico russo. Secondo Churkin, era estremamente attuale l'appello per l'attuazione degli accordi di Minsk, così come il riferimento ai tragici eventi di Odessa nel secondo anniversario della strage. Ha osservato che finora non sono state condotte le indagini.
"Ad Odessa cresce la tensione, circolano notizie sullo svolgimento di varie attività, verso la città si stanno muovendo gli uomini del battaglione "Azov", ben noto per le violenze ai danni della popolazione dell'Ucraina orientale", — ha detto Churkin.
La situazione è peggiorata ad Odessa alla vigilia della ricorrenza della tragedia, avvenuta nella città il 2 maggio 2014. Allora gli oppositori del nuovo governo che aveva preso il potere a Kiev avevano istituito dei gazebo in una piazza centrale. Le proteste pacifiche erano degenerata in scontri dopo l'incursione dei gruppi filo-Maidan, dopodichè gli oppositori si erano rifugiati nella Casa dei Sindacati. Gli ultranazionalisti ucraini hanno dato fuoco all'edificio, uccidendo 48 persone, mentre più di 250 sono rimasti feriti.
Ora in città sono state inviate ulteriori divisioni della Guardia Nazionale del reggimento "Azov", il ministero dell'Interno ha riferito che le forze dell'ordine sono autorizzate a sparare per uccidere in caso di provocazioni.
Correlati:
Kiev chiede alla tv francese di censurare documentario su tragedia di Odessa e Maidan
Ucraina, strage di Odessa: per Mosca l'Europa inizia “ad aprire gli occhi”
Ucraina, Hollande e Merkel invitano Poroshenko ad accelerare su accordi di Minsk
Donbass, filorussi accusano Kiev: cerca nuovo formato dei negoziati e rottura di Minsk
“UE teme ritorsioni degli USA per la cancellazione delle sanzioni contro la Russia”
“Sanzioni dell'Occidente contro Russia dimostrano impotenza di influenzare Kiev”
http://it.sputniknews.com/politica/20160429/2574729/USA-UK-Odessa-Donbass-Minsk.html#ixzz47DkKnwnw
===============

MA IL POVERO BERLUSCONI SILVIO, ex-P2, LUI DEVE ESSERE COMPRESO... LUI HA MILIONI DI DIRITTI CALCIO MEDIASET DA TUTELARE! Elezioni Roma, Berlusconi: Divisi consegniamo l'Italia alla sinistra. Il leader di Forza Italia sulle motivazioni che lo hanno portato a scaricare Guido Bertolaso e a scegliere Alfio Marchini come candidato dei moderati per il Campidoglio.
E' durata solo qualche settimana l'avventura di Guido Bertolaso come candidato di Forza Italia per la poltrona di sindaco di Roma. L'ex capo della Protezione Civile cede il passo ad Alfio Marchini, candidato indipendente che più volte in queste settimane di campagna elettorale romana era stato indicato come possibile outsider per il centrodestra.
"Se restiamo divisi — ha dichiarato l'ex cavaliere — non possiamo contrastare la sinistra e non possiamo ottenere quella maggioranza che consente di vincere le politiche". La scelta di Berlusconi, maturata nella giornata di ieri, ha peggiorato se possibile i rapporti già tesi all'interno della coalizione di centrodestra, con il segretario della Lega Matteo Salvini che ha espresso giudizi pesantissimi sul cambio di candidato in corsa. Dopo le frizioni di febbraio, quando anche Giorgia Meloni decise di candidarsi a seguito delle infelici battute da parte di Bertolaso sulla maternità che la segretario di Fratelli d'Italia sta portando avanti, la decisione di appoggiare la candidatura di Alfio Marchini segna, nel parere di diversi analisti italiani, la volontà di Berlusconi di riposizionare il suo partito dell'ala moderata, prendendo le distanze dalla Lega. "Dopo quello che è successo a Roma, cambia tutto — ha tuonato Matteo Salvini, che ha lanciato un messaggio sulla tenuta di future in vista delle elezioni del 2018 — Nulla è più scontato alle politiche".
Per Giorgia Meloni la scelta segnerebbe invece la volontà di Forza Italia di portare avanti il sostegno all'esecutivo Renzi.
"Rafforza un governo infame — ha detto la candidata a sindaco di Roma di Fratelli d'Italia — l'obiettivo della scelta di Berlusconi è quello di impedire alla Meloni di arrivare al ballottaggio e questo si fa per una sola ragione: far vincere il candidato di Renzi che oggi sta in difficoltà".
http://it.sputniknews.com/italia/20160429/2577022/berlusconi-su-scelta-marchini-bertolaso.html#ixzz47DmLgzcA


=======================

Putin sicuro, la Russia avanza nonostante i vincoli esterni
Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l'inaugurazione del nuovo cosmodromo "Vostochny" un passo importante nello sviluppo nazionale, che dimostra come le difficoltà interne ed esterne non disturbino questo processo.
4570
Bandiera russa
Qual è il ruolo della Russia nella sicurezza internazionale?
Oggi in Europa non si fa altro che parlare di sicurezza e allarme terrorismo, risulta molto strano allora come mai i media italiani non riportino praticamente nessun’informazione sulla recente conferenza internazionale di Mosca sulla sicurezza.
0249
Il presidente russo Vladimir Putin
Gli USA tentano di “asfissiare” la Russia di Putin?
Le informazioni filtrate attraverso Edward Snowden, circa il programma PRISM, avrebbero sciolto tutti gli allarmi nella CIA davanti al pericolo evidente di scoperchiare tutti i segreti inconfessabili ricavati dai sotterranei segreti dell’establishment.
2779
Armi chimiche
Le armi chimiche del Daesh minacciano l’Europa?
I terroristi del Daesh potrebbero colpire l’Europa con le armi chimiche. Stando alle fonti dell’intelligence marocchina, si tratterebbe di una minaccia sempre più concreta.
3583
Deutsche Bank
Deutsche Bank: banca a rischio sistema
Negli incontri del presidente Obama con la cancelleria Merkel e con gli altri capi di governo europei i temi in discussione sono stati indubbiamente diversi, come il terrorismo, le sanzioni contro la Russia ed il futuro dell’Unione europea.
62032
A pedestrian walks past a wooden blockade built by Greenpeace activists at the main entrance of a conference center where negotiators are expected to discuss the 12th Round of the Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) in Brussels, Belgium, February 22, 2016.
Persino Londra è contro il TTIP. E noi invece, obbeddiamo
La buona notizia: subito dopo la visita di Obama che ha ordinato di non uscire dall’Europa, il numero degli inglesi che voteranno il Brexit è diventato maggioranza. E’ la prima volta, secondo i sondaggi.





  • Ospedale di Kunduz di Medici Senza Frontiere dopo bombardamento USA (foto d'archivio)
  • Presidente Putin al Forum La Russia chiama!, Mosca, 13 ottobre 2015
  • Soldato siriano ad Aleppo
  • Uova e Kulich, il tipico dolce pasquale russo
  • The Belgian flag flying at half-mast is pictured at the Hofplein in Rotterdam, on March 23, 2016.
  • Bandiera ucraina, crisi Donbass
  • La bandiera egiziana
  • Il modo in cui l'Europa ha reagito al nostro referendum non la onora. Ero convinto che ci avrebbero dato un po' di tempo”
  • La vista su Terra dalla luna
  • Barack Obama al G20 di Antalya, Turchia
  • 9/11 Terror Attacks: World Trade Center
  • Vladimir Putin (foto d'archivio)
  • Petr Poroshenko
  • Valico di frontiera russo-norvegese di Storskog (foto d'archivio)
  • Paolo Gentiloni
  • Bandiera siriana